20.11.2017

Please reload

POST RECENTI

Il Banyuls si mette l'elmetto

22.6.2018

1/3
Please reload

IN EVIDENZA

La sacca dell'ardèche - Patrouille - Nuovi arrivi 2018

21.2.2018

Blitz Pattuglia in Francia...

 

Vi potremmo raccontare delle bellissime fiere fatte, di decine di assaggi clamorosi, di mercato del vino naturale, di una Loira a temperature proibitive, ma è in Ardèche che si è compiuta la battaglia di Francia per La Pattuglia.

Più o meno così:

Da anni eravamo sulle sue tracce, sfiorato qualche volta, ormai per noi stava diventando quasi un'ossessione, sembrava un'anguilla più che un vigneron.

Finalmente ci dà udienza, ma con un'incognita, stessa ora e stesso giorno di un altro importatore. In pieno spirito Pattuglia raccogliamo la sfida e il tutto ci sembra assumere toni da proverbio nostrano: chi prima arriva meglio alloggia.

Le note francesi del più grande stratega della storia ci impongono una riflessione: Distanza 600 km, tempo stimato 9 ore, appuntamento ore 17.30, condizioni meteo pessime, neve intensa su tutto il percorso. Un'unica possibilità, anticipare il picco della bufera. 

Dopo tre giorni di fiera e 2000 km sulla schiena non è stato facile, ma la sveglia è suonata presto. Salutiamo Saumur in un silenzio spettrale con fiocchi densi che cominciano a cadere.

Mentre i camion ci aprono la strada tra la neve un pensiero comincia a martellare: e se la concorrenza non avesse fatto il nostro calcolo, se veramente avesse sottovalutato il generale inverno.

 

Arriviamo. La vista è di una ex fabbrica di tessuti degli anni 60 in mezzo a un deserto bianco, la cantina "dell'anguilla" appunto.

Ma è quando iniziamo ad assaggiare che il capolavoro si compie, la concorrenza non si presenta, impossibilitata a proseguire, si è impantanata nella sacca dell'Ardèche.

Tutti i vini bevuti hanno avuto il sapore della vittoria...

 

 

Passato il confine, mentre il sole finalmente ci scalda le ossa siamo invasi dalla retorica sui tristi fatti di Macerata. Non possiamo che rispondere ai mestatori di paura, in grado di evocare chi sa quali mostri pur di strappare qualche voto in più, con le parole di uno dei pochi politici seri che l'Italia abbia mai avuto. " ...Noi, invece che abbiamo per patria il mondo come i pesci il mare" . Dante.

 

 

I colpi della Pattuglia:

 

 

Daniel Sage, Ardèche

Ribattezzato in Pattuglia la grande sacca...

 

 

 

 

 

 

 

Le Petit Domaine de Gimios-Dipartimento dell'Herault, Languedoc.

Pierre ha appena concluso il suo rapporto lavorativo con un altro importatore. La Pattuglia non poteva lasciarselo sfuggire...

Rouge Fruit 2016, Grenache e Carignan. 

Rosè 2016, Terret blanc, Muscat, Grenache più altri vitigni. 

Demi-sec 2016, Muscat. 

 

 

 

Jean Marc-Dreyer, Alsazia, Rosheim

Ci eravamo imposti di non prendere altra Alsazia; lo ammettiamo, è il tallone d'Achille della Pattuglia...

Elios 2015, Pinot Noir. 

Siggi 2015, Sylvaner. 

Weg 2015, Pinot gris. 

Origin 2016, Gewurz Maceration. 

 

 

Patrick Cotton, detto Jo, Beaujolais, Brouilly.

Incontrato durante la piccola fiera Le vin au vert. I suoi Gamay sono di una bevibilità mostruosa...

 

Pat "Jo" 2016, Gamay in semi carbonica. 

Le Diable 2016, Gamay in macerazione carbonica. 

 

 

 

Sylvian Bock, Ardèche

 

Neck 2016, vecchie vigne di Grenache. 

Ne fais pas sans blanc 2015/16, Chardonnay e Grenache blanc. 

Les Grelots 2016, Grenache e Syrah. 

Raffut 2016, Syrah. 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

© Pattuglia Enogastronomica| Distribuzione Vini Naturali

La Pattuglia Enogastronomica Sas, Via Francesco Daverio 14, 00152 Roma,  P.IVA:13700381000

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon